trad

Raggiungere l'esperienza utente Trifecta: da "Buy-In" a "Provare" a "Fare"

Uno dei problemi di molti fondatori, imprenditori e venditori di aziende tecnologiche è che iniziano a convincere troppo presto. Quando ciò accade, invece di "accettare" ciò che dici, troppo spesso, le persone con cui stai parlando sorridono educatamente e si allontanano. Questo perché quando inizi a cercare di convincere o persuadere le persone di qualcosa prima di attirare la loro attenzione, togli loro la libertà di scegliere per ascoltarti e sostituirlo con avendo per ascoltarti. Ed è qualcosa che le persone resistono sempre più.

Per invertire ciò, vuoi esserlo avvincente per aprire la mente delle persone in modo che tu possa avere l'opportunità di farlo convincere loro di agire. La chiave per farlo è attingere agli stati mentali universali che indurranno le persone ad accettare ciò che stai dicendo, quindi provarlo, quindi continuare ad agire facendo.

Per mettere in pratica ciò che sto predicando, piuttosto che convincere tu, fammi vedere se riesco a costringerti ad aprire la mente e a voler sentire di più. Per fare ciò, vorrei prenotare due dei momenti più famosi e importanti degli ultimi 45 anni di tecnologia informatica.

Il primo accadde nel 1980 quando Steve Jobs scoprì l'interfaccia utente grafica (GUI) e il mouse allo Xerox Parc. Mentre Jobs racconta la storia, lui e Steve Wozniak hanno visitato Xerox Parc e gli sono state mostrate tre cose, ma è rimasto "accecato" vedendo la GUI e ha detto che era la cosa migliore che avesse mai visto. Entro 10 minuti, sapeva che tutti i computer avrebbero funzionato in quel modo un giorno. Poi lo riportò ad Apple e creò il Macintosh.

LEGGERE :   Che cos'è il ritmo di combattimento in Call of Duty: Vanguard?

Poi, nel 2007, Jobs fece una famosa presentazione durante la quale disse: “Un iPod, un telefono e un comunicatore Internet. Un iPod, un telefono ... lo stai ottenendo? Questi non sono tre dispositivi separati, questo è un dispositivo e lo chiamiamo iPhone. Oggi, Apple reinventerà il telefono".

Per citare ancora Jobs, "Lo stai ricevendo?"

Primo, quando comunichi, cerca di usare sempre la regola del tre perché c'è qualcosa che attira intrinsecamente l'attenzione delle persone, che sia "rosso, bianco e blu", "colpisci uno, colpisci due, colpisci tre", "Prometti di amare, onorare e amare?” o "Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo".

Successivamente, desideri utilizzare l'esperienza utente (UX) tripletta, che è:

  1. Controintuitivo: "Non l'avrei mai pensato." Ad esempio, Steve Jobs vede la GUI allo Xerox Parc nel 1980 e poi, nel 2007, il mondo vede i tre dispositivi trasformati in un iPhone.
  2. Intuitivamente corretto: "Penso che funzionerebbe/venderebbe davvero." Ad esempio, Jobs trasforma il personal computer in un Macintosh e il mondo vuole combinare tre dispositivi in ​​uno solo.
  3. Praticamente fattibile: "Potremmo farlo". Ad esempio, Jobs e Apple costruiscono il Macintosh e successivamente l'iPhone, seguito dal mondo che lo acquista e ogni modello successivo.

The controintuitivo pezzo innesca la curiosità e il desiderio di saperne di più, altrimenti noto come "buy-in". Il intuitivamente corretto parte innesca la curiosità e la volontà di provare qualcosa, chiamato "provare". E infine, stiamo “facendo” quando raggiungiamo il praticamente fattibilepalcoscenico.

Perché quanto sopra è importante comunicare è che il mondo non ricorda qualcosa che è “meglio di"— ricorda cose che sono "diverse da". E il pezzo controintuitivo più la porzione intuitivamente corretta aiuta a creare l'esperienza "diversa da".

LEGGERE :   Bradley Cooper lancia una nuova etichetta di produzione; Imposta "Hyperion" alla Warner Bros con Graham King

Concluderò con il modo in cui, seguendo la formula di cui sopra, la squadra dell'accusa nel processo penale di OJ Simpson mi ha chiesto di unirmi alla loro squadra.

Poco prima che si svolgesse quel famoso processo, ho conosciuto il procuratore distrettuale di Los Angeles, Gil Garcetti (il padre del sindaco di Los Angeles Eric Garcetti), e quando stavano selezionando una giuria in gran parte nera dal centro di Los Angeles, ho suggerito che potrebbero chiedere ai potenziali giurati: "Hai mai cambiato il modo in cui ti sentivi per qualcuno?" Il motivo è che se non avessero mai cambiato idea su un padre che li abusava di loro e invece l'avessero ignorato, non avrebbero cambiato idea su OJ Simpson se si fosse rivelato un assassino e avrebbe potuto ignorare anche quello. "In secondo luogo, cosa ti ha fatto cambiare i tuoi sentimenti e la tua mente?" Se si trattava di fatti, la squadra dell'accusa dovrebbe sforzarsi di avere a convincente caso con tonnellate di prove e, se si trattava di emozioni, dovrebbero provare a presentare a avvincente Astuccio.

Dopo aver dato quel suggerimento a Garcetti, è tornato da me e ha detto di aver parlato con Marcia Clark e Bill Hodgman (il co-procuratore originale poi sostituito da Christopher Darden) e di aver condiviso ciò che gli avevo detto. Hanno risposto: “Non ci avremmo mai pensato. Vorresti essere un nostro consulente e venire in tribunale quando ce la fai e condividere con noi ciò che vedi che probabilmente non stiamo vedendo?

Ed è quello che ho fatto. L'uso della formula controintuitiva più intuitivamente corretta mi ha procurato un posto in aula al processo del secolo.

LEGGERE :   Il candidato al governatore di New York Andrew Giuliani rivendica la discriminazione dei vaccini da parte di un altro canale televisivo

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer