trad

Discovery+ Dietro il mistero Docuserie di Donald Trump Questo è un motivo per cui la commissione del 6 gennaio estenderà le udienze a luglio

ESCLUSIVO: Il rappresentante Bennie Thompson (D-MS), presidente del comitato del 6 gennaio, ha dichiarato mercoledì che il programma dell'audizione continuerà fino a luglio.

Un motivo: le prove appena ottenute, incluso il filmato del regista britannico Alex Holder, che dovrebbe parlare al comitato giovedì. Per Politico, Thompson ha definito il filmato che aveva visto "importante", ma ha rifiutato di approfondire.

Deadline può rivelare che la serie in tre parti - inaudito – è stato acquistato da Discovery+. Comprendiamo che l'ex dirigente della BBC Greg Sanderson, che in precedenza era un produttore esecutivo del filone di documentari dell'emittente pubblica britannica Storyville, aveva lavorato con Holder al progetto.

Holder ha dichiarato in una dichiarazione questa settimana che il filmato è delle ultime sei settimane della campagna di rielezione del presidente Trump, nonché filmati inediti dell'attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti". La serie include interviste con Trump, sua figlia Ivanka, i figli Eric e Don Jr. e il genero Jared Kushner, nonché il vicepresidente Mike Pence. Holder ha affermato che lui e il suo team stanno "collaborando pienamente" con la citazione.

AGGIORNARE: Warner Bros. Discovery ha confermato la storia e una portavoce ha detto: “Alex Holder's inaudito le docuserie in tre parti sulle elezioni del 2020 saranno pubblicate su Discovery+ entro la fine dell'estate. Con filmati inediti della famiglia Trump durante la campagna elettorale e delle loro reazioni all'esito delle elezioni, le docuserie offriranno interviste intime e senza precedenti con Trump, la sua famiglia e altri che erano alla Casa Bianca.

In precedenza non era chiaro quale servizio di streaming ne avesse acquistato i diritti.

LEGGERE :   Warzone: Last Hours of Verdansk Event Ora di inizio e data di rilascio

Ciò che è certamente un po' un enigma, però, è proprio ciò che c'è nel documentario e come Holder ha avuto accesso a Trump e alla sua cerchia ristretta.

Alcuni membri della campagna di Trump erano all'oscuro del fatto che il progetto esistesse e sembravano sorpresi quando la sua esistenza è emersa. Ma è il tipo di nuova svolta che potenzialmente dà più peso al comitato mentre porta avanti la sua causa contro Trump, poiché le loro audizioni finora hanno avuto il loro maggiore impatto con il rilascio di clip audio e video.

Alcuni sono noti: il New York Times ha riferito martedì che in un'intervista, Ivanka Trump sembra sostenere la ricerca da parte di suo padre di false affermazioni di frode elettorale, dicendo che "deve affrontare questa lotta". Il Times ha anche riferito che il regista ha avuto accesso alla famiglia Trump tramite Jason Greenblatt, che all'epoca era l'inviato della Casa Bianca in Medio Oriente. Robert Costa di CBS News ha riferito che Holder ha 11 ore di filmati di interviste con la famiglia Trump da settembre 2020 a gennaio 2021.

Holder ha suggerito che uno dei motivi per cui è stata prestata così poca attenzione al progetto era che, a causa della vendita del filmato, "in precedenza non aveva l'autorità legale per rilasciare il materiale o discutere pubblicamente del progetto".

Il rappresentante Jamie Raskin (D-MD), un membro del comitato, ha affermato di essere venuto a conoscenza del filmato quando "una persona che era a conoscenza delle informazioni mi ha contattato, mi ha scritto una lettera ed è stato almeno il modo in cui ho preso il sentiero. Potrebbero esserci stati anche altri contatti". Ha rifiutato di dire se è stato il regista a contattarlo.

LEGGERE :   TV Academy elegge ufficiali e governatori per il 2022-23; Frank Scherma resta presidente e amministratore delegato

Holder è forse meglio conosciuto come produttore del documentario Keep Quiet, sul leader del partito conservatore di estrema destra ungherese che, dopo aver espresso convinzioni antisemite, scopre di essere di origine ebraica. Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Tribeca Film Festival nel 2016.

Il suo avvocato non ha risposto a un commento sulla decisione di collaborare con la citazione del comitato. Anche se ci sono state prove legali in precedenza per i registi di documentari che hanno consegnato outtakes e altri filmati a tribunali e altri organi governativi, il Comitato del 6 gennaio si è assicurato non solo la cooperazione di Holder, ma anche quella di Nick Quested, che ha testimoniato alla prima udienza sul suo progetto sul gruppo di estrema destra The Proud Boys. Quested, che ha seguito i membri del gruppo in giro il 6 gennaio.

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer