trad

Ogni americano ucciso o catturato combattendo la Russia in Ucraina

Stephen Zabielski è diventato l'ultimo cittadino americano confermato ucciso nella guerra in Ucraina mentre cresce l'attenzione sugli stranieri che si offrono volontari per prendere le armi contro l'aggressione russa.

Il presidente ucraino Volodymr Zelensky ha lanciato a febbraio un appello affinché le persone si unissero a una "legione internazionale" per combattere contro la Russia, ma la morte di combattenti americani e la cattura di altri cittadini statunitensi evidenziano i rischi che corrono.

La scorsa settimana, il presidente Joe Biden ha affermato che "gli americani non dovrebbero andare in Ucraina ora" mentre i funzionari statunitensi cercano di scoraggiare i suoi cittadini dall'unirsi alla guerra, citando i rischi per la sicurezza e una limitata capacità di assistere se le cose vanno male.

Tuttavia, Macer Gifford, un britannico che ha aiutato gli occidentali a recarsi in Ucraina per aiutare le sue forze, ha affermato che è improbabile che gli americani desiderosi di combattere in Ucraina si facciano scoraggiare dai pericoli.

"Alla fine della giornata, se hai paura di morire, non hai motivo di essere in Ucraina", ha detto Newsweek con tassi di vittime "assolutamente atroci" fino al 50%.

Dopo aver aiutato con l'addestramento dell'esercito ucraino e aver parlato con coloro che sono tornati dalla prima linea, Gifford ha detto che "la morte fa parte della vita".

“Se hai il privilegio di essere un uomo americano, ovunque tu venga da un paese democratico sicuro e pacifico, e scegli di andare e unirti all'esercito ucraino per combattere, diventa abbastanza evidente quanto siano terribili le condizioni lì, " disse Newsweek.

Ukrainian Territorial Defense Forces
Membri delle forze di difesa territoriale dell'Ucraina durante un'esercitazione sulle armi il 19 maggio 2022 a Kiev, in Ucraina. Un secondo americano è stato ucciso combattendo a fianco delle forze ucraine contro la Russia.
Oleksii Samsonov / Getty Images

"Se hai paura di quella situazione, o se hai dei dubbi nella tua mente, farai semplicemente le valigie per lasciare quelli che rimangono e continuare a combattere".

LEGGERE :   I federali non rispettano la scadenza autoimposta per il reinsediamento dei rifugiati afgani in attesa in Indiana

Il Dipartimento di Stato americano ha affermato che sta indagando sui rapporti sulla cattura da parte delle forze russe di veterani statunitensi.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha suggerito che questa settimana i soldati potrebbero ottenere le stesse condanne a morte comminate ai britannici catturati Aiden Aslin (28 anni) e Shaun Pinner (48 anni), da un tribunale della Repubblica popolare separatista di Donetsk (DPR).

"L'idea che i russi possano catturarli e giustiziarli non è un gran deterrente", ha detto Gifford, "hanno già preso la loro decisione se stanno combattendo, sono già lì in prima linea".

Stefano Zabielski

Martedì il Dipartimento di Stato americano ha confermato la morte di Zebielski. Un necrologio nel suo giornale locale, il registratore, che copre la contea di Montgomery nello stato di New York, ha affermato che il 52enne è stato ucciso il 15 maggio nel villaggio di Dorozhnink.

Aveva lavorato nel settore edile, era un veterano dell'esercito americano ed è stato ucciso da una mina, secondo Rolling Stone. Lo ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato Il Washington Post stava fornendo "tutta l'assistenza consolare possibile" alla famiglia di Zabielski.

Diplomato alla Amsterdam High School, Zebielski "si è goduto la vita al massimo" che includeva "cacciare, pescare e guidare la sua Harley", ha detto il suo avviso di morte.

Zebielski lascia sua moglie, cinque figliastri, sette fratelli e un nipote, e "mancherà a tutti coloro che lo conoscevano e lo amavano", aggiungeva il necrologio.

Willy Joseph Cancel,
Un'immagine condivisa sui social media di Willy Joseph Cancel, un ex marine statunitense di 22 anni, che è diventato il primo americano confermato ucciso nella guerra in Ucraina. Il presidente Joe Biden ha avvertito i cittadini americani di non combattere a fianco delle forze di Kiev.
Tramite Facebook

Willy Cancella

Willy Joseph Cancel, un ex marine statunitense di 22 anni del Tennessee, è diventato il primo americano a essere confermato morto in Ucraina. È stato ucciso combattendo a fianco delle forze di Kiev il 25 aprile, ha detto la sua famiglia alla Galileus Web.

LEGGERE :   Adele è scoppiata in lacrime dopo che la sua insegnante l'ha sorpresa durante un concerto speciale

La madre di Cancel, Rebecca Cabrera, ha detto alla rete che aveva lavorato con una compagnia militare privata, di cui non faceva il nome e che veniva pagata mentre combatteva lì.

Ha detto che suo figlio è volato in Polonia il 12 marzo e ha attraversato l'Ucraina subito dopo. "Voleva andare oltre perché credeva in ciò per cui l'Ucraina stava combattendo".

Le circostanze della sua morte non erano immediatamente chiare e il suo corpo doveva ancora essere recuperato, ha detto ad aprile.

Cancel ha lasciato una vedova e un figlio di sette mesi. Nel porgere le sue condoglianze alla famiglia, il presidente Biden ha descritto la sua morte come "molto triste".

americani catturati

Alexander Drueke, 39 anni, e Andy Tai Huynh, 27 anni, entrambi dell'Alabama, sono stati visti l'ultima volta vicino alla città nord-orientale di Kharkiv.

Drueke è un ex sergente dell'esercito che ha prestato servizio in Iraq e Kuwait, mentre Huynh è un ex caporale della Marina schierato nel Pacifico.

Si ritiene che entrambi siano stati separati dal loro contingente di truppe ucraine vicino a Kharkiv e si siano arresi dopo essere stati trovati da una pattuglia russa, secondo l'emittente russa RT.

Alla domanda della Nbc se la coppia potesse affrontare la pena di morte, Peskov ha risposto "dipende dalle indagini". Nel frattempo, la televisione di stato russa ha fatto gran parte della loro cattura, accusandoli di essere "mercenari" piuttosto che volontari.

Ciò significherebbe che non avrebbero diritto alle protezioni che i prigionieri di guerra ottengono ai sensi delle Convenzioni di Ginevra.

Lo ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato Newsweek martedì che la Russia deve "essere all'altezza dei propri obblighi internazionali nel trattamento di qualsiasi individuo, compresi quelli catturati mentre combattono in Ucraina".

LEGGERE :   Le cause legali di AstroWorld potrebbero portare a miliardi di dollari di insediamenti

Nel frattempo, l'ex ufficiale del Corpo dei Marines degli Stati Uniti, Grady Kurpasi, non si sente dal 23 aprile. Il Dipartimento di Stato ha detto che un terzo americano era scomparso, senza dire chi.

Tuttavia, la moglie di Kurpasi, Heeson Kim, ha confermato alla CNN, che era stato identificato suo marito di 49 anni. Kurpasi è arrivato in Ucraina il 7 marzo, credendo che le sue capacità e la sua esperienza l'avrebbero aiutato nella lotta contro la Russia.

L'amico di famiglia George Heath ha detto alla rete che è arrivato a Kiev il 21 marzo e, insieme ad altri membri della legione straniera, è stato incaricato di presidiare un posto di osservazione alla fine di aprile vicino a Kherson.

Ha poi smesso di comunicare con sua moglie e gli amici negli Stati Uniti

Non combattenti uccisi

Sono state ampiamente riportate anche le morti di americani che non erano combattenti.

Il 17 marzo, James Whitney Hill, 67 anni, è stato ucciso in un attacco nella città settentrionale di Chernihiv durante un attacco ai civili in attesa in una fila di pane, ha detto sua sorella Cheryl Hill Gordon.

Stava cercando di procurarsi cibo per se stesso, il suo partner e altri pazienti molto malati all'ospedale regionale di Chernihiv, ha detto Il Washington Post.

Sempre a marzo, il primo New York Times il collaboratore Brent Renaud, 51 anni, è stato colpito a morte al collo. Il giornalista, 51 anni, che aveva lavorato per NBC, Vice News e HBO, è morto quando le truppe russe hanno aperto il fuoco su un'auto vicino a un ponte nella città ucraina di Irpin.

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer