trad

La lettera sui disordini del principe William Capitol ha ricevuto una risposta diversa a Meghan, Harry

La sincera lettera del principe William al partner dell'agente di polizia antisommossa del Capitol, Brian Sicknick, ha approfondito la politica statunitense ma non ha attirato le critiche spesso rivolte al principe Harry e a Meghan Markle.

Il gesto del Duca di Cambridge ha chiaramente commosso Sandra Garza in lutto, che venerdì ha detto alla CNN di aver "teso una mano per onorare la memoria di Brian".

La mossa è stata ben accolta dai media britannici, con il Mail giornaliera notando come "rompa dalla tradizione reale di non interessarsi alla politica in patria o all'estero", ma senza criticarlo esplicitamente.

Il commento più ampio, inoltre, non ha sottoposto William al tipo di contraccolpo che Harry e Meghan hanno dovuto affrontare quando si sono allontanati dalla politica degli Stati Uniti, che al suo apice includeva la richiesta loro di spogliarsi dei loro titoli reali.

Un fattore potrebbe essere la sensibilità verso la tragica perdita del partner di Garza. Tuttavia, Meghan è stata oggetto di critiche da parte di un numero più limitato di commentatori dopo una visita a Uvalde per rendere omaggio alle vittime di sparatorie nelle scuole del Texas.

Il principe William, a sinistra, è raffigurato a un servizio in chiesa durante il Giubileo di platino della regina Elisabetta II il 3 giugno 2022. Sandra Garza, fidanzata dell'ufficiale di polizia caduto del Campidoglio Brian Sicknick, è vista all'audizione del comitato ristretto per indagare sull'attacco del 6 gennaio sul Campidoglio degli Stati Uniti a Washington, DC il 09 giugno 2022. William ha scritto una lettera a Garza per esprimere la sua solidarietà per la sua perdita.
Samir Hussein/WireImage e Chip Somodevilla/Getty Images

Lettera del principe William a Sandra Garza

William ha fatto un passo fuori dal terreno sicuro su cui normalmente viaggiano i reali quando ha condiviso i suoi sentimenti riguardo alle rivolte del Campidoglio.

LEGGERE :   Darkest Dungeon 2 Tutti i personaggi e le classi

Scrivendo nel novembre 2021, ha detto: "Per favore, perdonami se mi intrometto, ma volevo scrivere e farti sapere quanto sono dispiaciuto per la morte del tuo partner, Brian.

"Avendo visto di recente filmati documentari sugli eventi strazianti che hanno avuto luogo al Campidoglio, volevo riconoscere il patriottismo e l'altruismo di Brian".

Fondamentalmente, ha aggiunto: "Sono stato terribilmente rattristato nel sentire che è morto il giorno seguente e spero che tu possa trarre conforto dal sapere che è grazie alle forze dell'ordine come Brian che la situazione non è peggiorata ulteriormente e la democrazia è stata sostenuta .”

Il riferimento alla difesa della democrazia si addentra in un terreno politico controverso, in parte perché equivale a un'esplicita affermazione che i rivoltosi avevano torto e si allontanavano, meno chiaramente, nella direzione generale di un indizio che le elezioni stesse fossero giuste e non truccate, come affermato da Donald Trump.

Molti potrebbero essere d'accordo con William su entrambi i punti, in particolare in Gran Bretagna, dove un recente sondaggio YouGov ha suggerito che al 14% degli adulti britannici piaceva l'ex presidente rispetto al 70% a cui non piaceva.

Tuttavia, non è consuetudine che i reali - e doppiamente i reali che lavorano - prendano posizione in questioni relative alla politica di un altro paese.

Il livello dell'esposizione reputazionale di William è stato chiarito durante l'intervista alla CNN di Garza in cui ha reso pubblica la lettera.

Ha detto: "A Trump non frega niente delle forze dell'ordine o di Brian, eppure il principe William si è preso il tempo per onorare me e Brian".

Newsweek ha contattato Kensington Palace per un commento.

LEGGERE :   Il distretto scolastico unificato di Los Angeles sembra sull'orlo del rinvio del mandato di vaccinazione degli studenti

Harry e Meghan sulle elezioni americane

Harry e Meghan hanno scatenato una reazione negativa dopo aver chiesto agli americani di votare alle elezioni presidenziali del novembre 2020 durante i primi mesi della loro vita post-reale.

I commenti della coppia non sostenevano esplicitamente i Democratici, ma a volte sembravano toccare le critiche popolari a Trump.

Meghan ha detto all'iniziativa When We All Vote di Michelle Obama: “Sappiamo tutti cosa c'è in gioco quest'anno. Lo so.

"Penso che tutti voi lo sappiate e se siete qui in questo divertente evento con noi, allora siete altrettanto mobilitati ed eccitati per vedere il cambiamento di cui tutti abbiamo bisogno e meritiamo".

Qualsiasi discorso di cambiamento nel contesto di un'elezione tende a spodestare l'incumbent e Meghan aveva denunciato Trump prima di diventare una reale, quindi il mondo sapeva già dove si trovava in materia.

Anche Harry ha lasciato poco all'immaginazione quando ha detto nel settembre 2020: "Mentre ci avviciniamo a questo novembre, è fondamentale respingere l'incitamento all'odio, la disinformazione e la negatività online".

Piers Morgan, allora ancora presentatore di Buongiorno Gran Bretagna, fu tra quelli a condannare la coppia.

Ha scritto su Twitter nell'agosto 2020: "La regina deve privare i Sussex dei loro titoli. Non possono rimanere come reali e sputtanare sulle elezioni straniere in un modo così sfacciatamente partigiano”.

Il principe Harry nelle rivolte del Campidoglio

Il principe Harry stesso ha commentato le rivolte del Campidoglio, che ha definito un "colpo di stato" durante una conversazione Wired magazine.

Ha detto dell'allora CEO di Twitter Jack Dorsey: "L'ho avvertito che la sua piattaforma permetteva di organizzare un colpo di stato. Quell'e-mail è stata inviata il giorno prima. E poi è successo e da allora non l'ho più sentito".

LEGGERE :   Come guardare South Carolina Upstate vs. North Carolina Central: streaming live, canale TV, ora di inizio della partita NCAAB di mercoledì

Sarah Palin è stata tra coloro che hanno guidato le critiche a Harry quando ha detto a GB News: “Wow, mi chiedo da dove l'abbia tirato fuori, è strano.

“Non ho sentito nessuno affermare di essere stato profetico e provvidenziale da poterlo prevedere.

"Non mi piacciono le persone che mandano in onda i panni sporchi sulla loro famiglia in pubblico, voglio dire che oggi ci sono abbastanza attacchi al nucleo familiare".

Robert Rinder, un importante personaggio televisivo britannico, ha detto Buongiorno Gran Bretagna: "Che cosa? Non capisco affatto. Intendo il principe Harry, con il più grande rispetto del mondo, ciò che lo qualifica più di chiunque altro a dire che credo che ci sarà una rivolta. Questa è roba open source”.

La visita di Meghan Markle a Uvalde

La duchessa del Sussex ha donato il sangue e ha reso omaggio alle vittime della sparatoria alla scuola elementare Robb che ha ucciso 19 bambini e due insegnanti il ​​24 maggio.

È stata fotografata mentre deponeva fiori mentre indossava un berretto da baseball, jeans e una maglietta grigia dai media che operano a Uvalde, in Texas.

Sharon Osbourne, ha detto al programma televisivo britannico Il discorso, che Meghan avrebbe dovuto far visita a suo padre Thomas Markle, che in quel momento era in ospedale a causa di un ictus.

La star del reality ha detto: "Quando ho visto la foto [in Uvalde] ho detto: 'E suo padre'".

Osbourne ha descritto la foto stessa come "un ottimo scatto pubblicitario".

Lo ha detto anche il fratellastro di Meghan, Thomas Markle Jr. GB Notizie: “Sembra una trovata pubblicitaria. Vuole che le persone pensino che sta cercando di risolvere le cose, non so quale sia il suo programma, ma è totalmente sbagliato.

"È la cosa più insensibile che abbia mai visto in vita mia, quella piccola passeggiata che ha fatto, come se fosse su un palco."

Per ulteriori notizie e commenti reali, dai un'occhiata Newsweek'S Il rapporto reale podcast:

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer