trad

La milizia filorussa afferma che sta prendendo il controllo delle trincee ucraine

Le immagini pretendono di mostrare i combattenti filo-russi che prendono il controllo delle trincee detenute fino a poco tempo fa dai soldati ucraini.

Le immagini sono state ottenute mercoledì dalla Milizia popolare filo-russa, la cosiddetta Repubblica popolare di Luhansk (LPR), che ha affermato che il filmato mostra come hanno "liberato il villaggio di Metelkino".

Metelkino, noto anche come Metiolkin, è un insediamento nell'area di Severodonetsk Raion nella regione dell'Oblast' di Luhansk, nell'Ucraina orientale.

Le immagini ottenute mercoledì dalla milizia popolare filo-russa, la cosiddetta Repubblica popolare di Luhansk (LPR), pretendono di mostrare come hanno "liberato il villaggio di Metelkino".
@millnr / Zenger

Un anonimo portavoce della LPR ha dichiarato: “Le forze armate della [Milizia popolare della] LPR continuano a liberare le loro città nel Donbas dall'occupazione dell'esercito nazionalista ucraino e dei mercenari occidentali.

“Dopo aspri combattimenti vicino a Sievierdonetsk, i combattenti [della Milizia popolare] hanno liberato il villaggio di Metelkino.

"In ritirata, i militanti ucraini hanno sparato contro di loro con armi pesanti, colpendo edifici residenziali dove vivono ancora i civili".

Il portavoce ha anche accusato l'esercito ucraino di utilizzare "armi vietate dalla Convenzione di Vienna sulla guerra".

Zenger News non ha potuto verificare autonomamente le immagini o le affermazioni.

La Russia ha invaso l'Ucraina il 24 febbraio in quella che il Cremlino chiama ancora "operazione militare speciale". Giovedì segna il 120° giorno dell'invasione.

Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha riferito che tra il 24 febbraio e il 23 giugno, la Russia aveva perso circa 34,430 membri del personale, 1,504 carri armati, 3,632 veicoli corazzati da combattimento, 756 unità di artiglieria, 240 sistemi di lancio multiplo di razzi, 99 sistemi di difesa aerea, 216 aerei da guerra , 183 elicotteri, 620 droni, 137 missili da crociera, 14 navi da guerra, 2,548 veicoli a motore e autocisterne e 60 unità di equipaggiamento speciale.

LEGGERE :   Rihanna nominata eroe nazionale delle Barbados in uno dei primi atti della nazione come repubblica

L'esercito ucraino ha dichiarato di aver lanciato attacchi aerei sull'isola di Zmiinyi, che è anche conosciuta come l'isola dei serpenti, causando "perdite significative" alle forze russe lì in un'operazione che si dice sia in corso.

Questa settimana la Russia ha condotto un'esercitazione missilistica anti-nave nel Mar Baltico nel mezzo dell'escalation delle tensioni con la Lituania, membro della NATO, dopo che quest'ultimo paese ha bloccato il transito delle merci verso l'exclave russa di Kaliningrad.

La segretaria stampa del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha affermato che la risposta di Mosca alla Lituania che vieta il transito delle merci, sanzionato dall'UE, a Kaliningrad non sarà solo diplomatica ma anche pratica.

Le forze ucraine hanno affermato di aver contrastato con successo nuovi tentativi russi di avanzare nella regione di Kharkiv, nell'Ucraina nord-orientale, ma le forze russe hanno catturato diversi insediamenti vicino a Lysychansk e Severodonetsk, con 568 civili che si ritiene siano ancora al riparo nell'impianto chimico di Azot di Severodonetsk.

Si dice che la città di Lysychansk, nell'oblast di Luhansk nell'Ucraina orientale, sia ora sotto assedio da parte delle forze russe e filo-russe.

Iryna Vereshchuk, vice primo ministro ucraino e ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati, ha esortato i locali nella regione di Kherson a evacuare, per aiutare le forze ucraine a "disoccupare" l'area.

L'intelligence britannica ha affermato che la cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk (DPR) filo-russa potrebbe aver perso circa il 55% delle sue forze originarie.

Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha affermato che questa è una "settimana storica" ​​poiché Kiev attende una decisione da Bruxelles in merito al suo status di candidato all'UE, con l'UE che dovrebbe approvare la domanda in un vertice a Bruxelles giovedì.

LEGGERE :   Recensione di Kizik Lima: le scarpe più pigre fatte per le persone che si preoccupano

Il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione l'8 giugno in cui raccomanda all'Unione europea di concedere all'Ucraina lo status di paese candidato all'adesione all'UE. Nella mozione, 438 deputati al Parlamento europeo hanno votato a favore della risoluzione, con 65 voti contrari e 94 astenuti.

Zelensky, parlando lunedì all'Unione Africana, ha accusato la Russia di tenere l'Africa "in ostaggio" per la carenza di grano e fertilizzanti.

Il capo dell'Agenzia internazionale per l'energia, Fatih Birol, ha avvertito che la Russia potrebbe interrompere la fornitura di gas all'Europa questo inverno. Diversi paesi europei hanno già ricevuto meno gas russo del previsto nelle ultime settimane, con le importazioni europee di gas naturale dalla Russia che sono scese dal 40% circa prima dell'inizio della guerra al 20%.

Questa storia è stata fornita a Newsweek da Zenger News.

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer