trad

Decisione sui diritti Miranda della Corte Suprema strappata da legislatori, esperti legali

La decisione della Corte Suprema di impedire agli agenti di polizia di affrontare azioni legali per non aver emesso un avvertimento Miranda è stata denunciata da legislatori ed esperti legali.

Giovedì i giudici conservatori della Corte, con una decisione 6-3, hanno bloccato le cause contro gli ufficiali che trascurano di recitare l'avvertimento Miranda, che inizia con la frase familiare "Hai il diritto di rimanere in silenzio" e include anche un linguaggio sulle protezioni costituzionali contro l'autoincriminazione. La decisione arriva tra altre recenti sentenze, inclusa la controversa demolizione di una legge sulle armi da fuoco vecchia di 100 anni.

I diritti Miranda, che richiedono alla polizia di informare le persone su determinati diritti prima di un interrogatorio, sono stati stabiliti in seguito alla decisione della Corte Suprema del 1966 Miranda v. Arizona.

“Una violazione di Miranda non costituisce necessariamente una violazione della Costituzione, e quindi tale violazione non costituisce 'la privazione di [un] diritto . . . garantito dalla Costituzione'", ha scritto il giudice conservatore Samuel Alito nell'opinione della maggioranza, che ha bloccato le cause contro gli agenti di polizia ai sensi di una legge sui diritti civili nota come Sezione 1983.

La decisione della Corte Suprema di impedire agli agenti di polizia di essere citati in giudizio per non aver letto gli avvertimenti di Miranda è stata criticata giovedì da legislatori democratici ed esperti legali. Gli agenti di polizia del Campidoglio sono raffigurati dietro una barriera nell'edificio della Corte Suprema a Washington, DC, il 23 giugno 2022.
Nathan Howard/Getty

Sebbene la decisione di giovedì non abbia bloccato ulteriori conseguenze per la mancata lettura di un avvertimento Miranda, come le dichiarazioni rilasciate senza preavviso sono spesso giudicate inammissibili in tribunale, un certo numero di figure politiche ed esperti legali di spicco e in gran parte di sinistra hanno rapidamente preso a social media per far saltare la sentenza.

LEGGERE :   Quando entreranno in vigore le sentenze sull'aborto della Corte Suprema? Perché potremmo aspettare un po'?

"Un altro giorno, un'altra orribile serie di opinioni politicamente motivate dalla Corte Suprema gremita di GOP", ha twittato il rappresentante democratico Rashida Tlaib del Michigan. “I diritti di Miranda appesi a un filo mentre una legge sul controllo delle armi vecchia di 110 anni viene annullata. Per tutto il tempo aspettiamo la morte di Roe. #ExpandTheCourt, o ci stiamo solo arrendendo?"

"Dai diritti all'aborto, ai diritti di Miranda, alla prevenzione della violenza armata, questa Corte Suprema di estrema destra continua a deludere le persone", ha twittato la rappresentante Ayanna Pressley, democratica del Massachusetts e membro della "Squadra" di Tlaib.

"Questa mattina SCOTUS ha distrutto i nostri diritti Miranda e ha annullato una legge di New York che richiedeva una ragione per nascondere e portare una pistola", ha twittato il rappresentante democratico Jamaal Bowman di New York. “Solo 6 persone stanno distruggendo la nostra democrazia”.

"Il #GOP odia i giudici attivisti fino a quando #SCOTUS non inizia a torturare la logica e i precedenti per rendere prontamente disponibili le armi, sviscerare i diritti di Miranda e negare l'autonomia corporea delle donne", ha twittato Emily Kinkead, un membro democratico della Camera di stato della Pennsylvania. "Non ha senso finché non ti rendi conto che 'originalismo' riguarda il ripristino dei maestri originali, gli uomini bianchi".

LEGGERE :   L'ex chef dal vivo di Antonio Brown sostiene che Buccaneers WR ha ottenuto false carte di vaccinazione COVID-19, secondo i rapporti

"Se stanno privando i diritti di Miranda, presto verranno dopo mandamus e habeas", ha twittato l'avvocato Prerna Lal. "Tipo, che cosa diavolo?"

Steven Drizin, un professore della Northwestern University Pritzker School of Law, ha twittato che la decisione ha dato alla polizia "meno incentivo a leggere i diritti dei sospetti" e ha avvertito che una nota a piè di pagina nell'opinione di Alito "getta le basi per annullare completamente Miranda".

"Miranda è stata debole per molto tempo, grazie a decenni di decisioni che l'hanno ridotta", ha twittato la professoressa di diritto Laura Nirider, collega di Drizin e co-direttore del Center on Wrongful Convictions della Northwestern University School of Law. "E ora è ancora più debole: la polizia ora ha meno incentivi a leggere i diritti di Miranda".

"E @sdrizin ha ragione: la nota 5 suggerisce che la Corte potrebbe voler annullare del tutto Miranda", ha aggiunto.

LEGGERE :   "Alta probabilità", Dan Hooker sulla perdita di peso a 145 libbre, si rivolge alla leggenda UFC per il prossimo incontro »FirstSportz

Brett Max Kaufman, avvocato senior del personale presso l'American Civil Liberties Union (ACLU), ha affermato in una dichiarazione che la decisione "amplia il divario tra le garanzie presenti nella Costituzione e nella Carta dei diritti e la capacità delle persone di ritenere responsabili i funzionari del governo per violandoli”.

Kaufman ha promesso che l'ACLU "continuerà a combattere per assicurarsi che il nostro Paese sia all'altezza delle garanzie della Costituzione".

Newsweek ha contattato l'avvocato e analista legale Laura Coates per un commento.

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer