trad

A che ora è l'audizione dal vivo di giovedì 6 gennaio? Più Testimoni e Come guardare

La commissione della Camera che indaga sull'attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti continuerà le sue audizioni televisive giovedì.

Finora, le audizioni hanno ripetutamente mostrato come l'ex presidente Donald Trump abbia portato avanti le sue affermazioni di frode diffusa nelle elezioni del 2020 anche se i suoi consiglieri e alleati gli hanno detto che aveva perso.

Durante l'ultima udienza di martedì, i funzionari elettorali statali hanno testimoniato delle pressioni che hanno subito all'indomani delle elezioni per cercare di invalidare la vittoria di Joe Biden.

La scorsa settimana, la giuria ha presentato prove sugli sforzi di Trump per persuadere il suo vicepresidente, Mike Pence, ad allontanarsi dal suo ruolo cerimoniale e ad obiettare mentre il Congresso ha contato i voti elettorali il 6 gennaio 2021.

Giovedì, l'audizione della commissione verrà a conoscenza delle pressioni di Trump sul Dipartimento di Giustizia nei suoi ultimi giorni in carica.

Al pannello verrà detto che Trump è stato "la forza trainante dietro lo sforzo di corrompere il Dipartimento di Giustizia", ​​ha affermato il presidente del comitato, il rappresentante del Mississippi Bennie Thompson.

La quinta udienza è fissata per giovedì 23 giugno alle 3:XNUMX ET.

Chi sono i testimoni?

Tre testimoni dovrebbero testimoniare all'udienza di giovedì, ha detto il comitato. Sono:

  • Jeffrey A. Rosen, ex procuratore generale ad interim
  • Richard Donoghue, ex vice procuratore generale ad interim
  • Steven Engel, ex procuratore generale aggiunto dell'Office of Legal Counsel

Rosen ha assunto il Dipartimento di Giustizia dopo le dimissioni di Bill Barr, che nelle deposizioni videoregistrate riprodotte dal comitato la scorsa settimana ha affermato che le affermazioni di frode di Trump nelle elezioni del 2020 erano "bull**t".

LEGGERE :   Il taglio delle tasse sul gas di Biden potrebbe aiutare i democratici, ma peggiorare l'aumento dell'inflazione

Rosen e altri alti funzionari del Dipartimento di Giustizia hanno quindi subito pressioni da parte di Trump per dichiarare che i risultati delle elezioni del 2020 erano "corrotti".

"Dì solo che le elezioni sono state corrotte e lascia il resto a me e ai membri del Congresso R.", ha detto Trump a Rosen in una conversazione telefonica nel dicembre 2020, secondo le note prese da Donoghue.

Quindi, in uno scontro nello Studio Ovale tre giorni prima del 6 gennaio 2021, Trump ha pensato di sostituire Rosen con Jeffrey Clark, un assistente procuratore generale degli Stati Uniti che voleva sostenere le affermazioni di Trump di frode elettorale. Sia Rosen che Donoghue hanno avvertito che si sarebbero dimessi.

“Il presidente ha detto, 'supponiamo che lo faccia, supponiamo che lo sostituisca, Jeff Rosen, con lui, Jeff Clark. Cosa fai?' E io dissi: 'Signore, vorrei dimettermi immediatamente. Non c'è modo che io stia servendo sotto questo ragazzo, Jeff Clark'", ha detto Donoghue in una testimonianza presentata in anteprima da Thompson prima dell'udienza di giovedì.

Come guardare l'audizione della commissione del 6 gennaio

Il comitato del 6 gennaio trasmette in streaming le sue audizioni in modo che gli spettatori possano guardare in tempo reale sul suo sito Web o sul canale YouTube.

Diverse importanti reti di trasmissione e via cavo, tra cui ABC, CBS, CNN e NBC, hanno trasmesso le audizioni dal vivo, quindi gli spettatori possono anche sintonizzarsi per guardare le audizioni lì.

I membri del comitato ristretto della Camera per indagare sull'attacco del 6 gennaio siedono sotto uno schermo durante la quarta udienza sul Campidoglio degli Stati Uniti nell'edificio degli uffici della Cannon House a Washington, DC, il 21 giugno 2022. Il comitato continuerà le sue audizioni televisive giovedì .
Chip Somodevilla/Pool/AFP tramite Getty Images

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

LEGGERE :   Rivenditore ammette di aver venduto farmaci a base di fentanil che hanno ucciso Mac Miller, rischia 20 anni
Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer