trad

La donna scopre che il diario della nonna conferma l'identità della spia della seconda guerra mondiale

Una donna ha scoperto che un diario conservato dalla nonna rivela l'identità di una spia britannica della Seconda Guerra Mondiale con nome in codice Agent Mullet.

La sbalordita Debra Britton, 65 anni, ha ricevuto il diario da sua nonna, Florence Gearing, che un tempo era la governante di una donna di nome Irene Thornton.

A Gearing è stato affidato il diario, che è stato poi tramandato alla sua famiglia.

Debra Britton ha scoperto un diario lasciato da sua nonna che rivelava la vera identità di una spia britannica della Seconda Guerra Mondiale con nome in codice Agent Mullet.
Ana Hughes/Zenger

Il diario è scritto in un misto di inglese e francese e registra i dettagli della vita di Thornton che visse nella città di Coombe Dingle vicino a Bristol, nell'Inghilterra sudoccidentale durante la seconda guerra mondiale.

Irene, originaria del Belgio, si trasferì in Gran Bretagna con il marito di origine inglese, Eric, per sfuggire ai nazisti all'inizio della guerra.

I ricercatori hanno ora studiato il diario e lo hanno incrociato con i file di guerra conservati dall'agenzia di intelligence militare britannica MI5. Dicono di essere stati in grado di dimostrare che il nipote di Eric, Ronald, era un doppiogiochista britannico noto come Mullet.

Mullet aiutò i colleghi agenti Puppet e Hamlet a trasmettere ai nazisti la disinformazione sui piani di invasione britannica.

Erano tutti agenti del "doppio gioco": i nazisti credevano di essere loro fedeli ma in realtà stavano lavorando per gli inglesi.

I file dell'MI-5 sono pesantemente redatti, il che significa che trovare le persone reali dietro i nomi in codice è sempre stata una sfida, ma gli esperti affermano che il diario li ha aiutati a trovare la famiglia sopravvissuta di Ronald, che è stata in grado di fornire dettagli sui suoi movimenti durante la guerra .

LEGGERE :   Maryland vs. George Mason: come guardare lo streaming live di NCAAB, il canale TV, l'ora di inizio

I ricercatori affermano che le nuove informazioni confermano che era Mullet.

Britton ha detto: “Ricordo che mio padre mi mostrò il diario quando ricordava la guerra.

“Mi ha detto di occuparmene perché era storia locale e familiare.

“E' sempre stato in questa casa, appena messo sulla sua libreria con centinaia di altri ed è rimasto nella casa di famiglia fino alla morte dei miei genitori”.

Il diario è scritto in un misto di inglese e francese e registra i dettagli della vita di Thornton che visse nella città di Coombe Dingle vicino a Bristol, nell'Inghilterra sudoccidentale durante la seconda guerra mondiale. La foto intarsiata è quella che i ricercatori ritengono siano Irene ed Eric Thornton.
Ana Hughes/Zenger

Britton ha descritto il diario come "un resoconto quotidiano del blitz aereo di Bristol del 1941", che descrive una "guerra molto diversa da quella che molti stavano vivendo".

Il 2 gennaio 1940 Irene scriveva: “Nevicava. Coombe Dingle è meraviglioso sotto il suo mantello bianco.

“Questa mattina, alle 6: allerta seguita da tutto sereno. Poi 7:8, nuovo avviso e tutto chiaro alle 6.50:XNUMX…. XNUMX:XNUMX avviso di incursione aerea, ha trascorso la serata nel nostro rifugio.

"Una quantità di Jerry che passa sopra di noi e alcuni seri colpi di arma da fuoco."

Estratti del diario di Irene sono stati pubblicati online come parte del sito web del progetto Sea Mills 100 in occasione della Giornata della Vittoria in Europa (VE).

Hanno catturato l'interesse del ricercatore indipendente Andrew Drake, che ha trovato file MI-5 rilasciati presso i National Archives di Londra, che descrivevano in dettaglio le attività di Mullet, Puppet e Hamlet.

LEGGERE :   Restituzioni del servizio di ridenominazione dei personaggi di FFXIV

In essi, Mullet è descritto come “un suddito britannico nato [redatto] in Belgio, da padre [redatto] e madre [redatto].

“Ha studiato in Belgio ea Parigi, ed è stato in affari (principalmente [redatto]) in Belgio per gran parte della sua vita.

"Per molti versi è più belga dell'inglese e sua moglie, [redatto] è un membro di una nota famiglia belga".

Dopo aver letto del diario sul sito web di Sea Mills 100, Drake ha cercato i membri della famiglia i cui movimenti corrispondessero a quelli di Mullet.

La sua attenzione si rivolse al nipote di Eric, Ronald.

Drake ha rintracciato il nipote di Ronald, Alan Thornton, che ora vive a Londra, che ha confermato che i movimenti di Ronald in tempo di guerra corrispondevano a Mullet.

Thornton afferma che la ricerca condotta da Drake lo ha aiutato a colmare alcune lacune nella storia della sua famiglia e a confermare il ruolo di spia di suo nonno.

Ha detto: “Ronald ha parlato a mio padre di alcuni dei suoi capricci in tempo di guerra, ma era solo un passaparola.

“Ho scansionato alcuni dei file estesi relativi a Mullet e molti dettagli si collegano esattamente a ciò che mi ha detto mio padre, così come ai resoconti di mio padre della fuga dal Belgio e di un viaggio a Lisbona, quindi siamo sicuri al 100%.

“È stato bello individuare finalmente il nome in codice di Ronald e apprendere che tutte le informazioni di seconda mano risultavano essere supportate dai file.

“È stato bello vedere che questo background europeo lo ha aiutato a svolgere il suo ruolo nella liberazione dell'Europa.

“Alcuni dei colleghi di Ronald erano stati uccisi dalla resistenza belga perché visti come collaboratori”.

LEGGERE :   Prezzi, statistiche e altro! »Prima Sportz
Debra Britton ha descritto il diario come "un resoconto quotidiano del blitz aereo di Bristol del 1941", che descrive una "guerra molto diversa da quella che molti stavano vivendo".
Ana Hughes/Zenger

Thornton gestiva un'attività di spedizione a Bristol - E Thornton and Son Ltd.

Morì nel 1945, ma Irene, che aveva 22 anni più giovane di lui, si risposò e visse fino al 1981.

Ronald, morto nel 1969, non poté tornare in Belgio dopo la guerra.

Irene tornò in Belgio dopo la guerra, ma lasciò il suo diario alla governante di Thornton.

Gli archivi nazionali e "carte storiche selezionate relative a MULLET: British" del 1943 affermano:

“MULLET ha lavorato prima della guerra a Bruxelles.

“Evaso a Lisbona attraverso la Francia, fu coltivato da AMLETO (vedi KV/2/327), che pretendeva di rappresentare i tedeschi anti-hitleriani che desideravano stabilire un contatto con le autorità britanniche.

“Infatti, come confermato dal traffico ISOS, HAMLET ha nominato MULLET come suo rappresentante commerciale in Gran Bretagna, assistito da PUPPET (vedi KV/2/329).

“MULLET e PUPPET fornirono una copertura commerciale per la corrispondenza scritta segreta tra 'agenti' in Gran Bretagna e HAMLET a Lisbona fino al 1944, quando l'Abwehr perse interesse nel caso. Il materiale di PUPPET includeva la disinformazione britannica riguardante, tra le altre cose, i piani di invasione.

"Con un riassunto di base dei primi rapporti di MULLET e HAMLET, un documento originale di HAMLET su 'Morale in Germania', questionari Abwehr ad HAMLET, un riepilogo delle tracce ISOS su PUPPET. Data: 1941 novembre 08 1943 agosto 25."

Ronald aveva tre figli: Norman, Eric e Reginald.

Questa storia è stata fornita a Newsweek da Zenger News.

Cet articolo è traduit automatiquement. N'hésitez pas à nous signaler s'il ya des erreurs.

Continua a leggere...
Pulsante Torna all'inizio della pagina
Fermer